Home » uomo

Fuoco

Brucia e crolla Il castello Delle convizioni Cadono le travature del tetto Dove andrò adesso? Sopra di me Solo il cielo della notte E fumo E macerie Vuoto Desolazione Angoscia Cosa resta? Ceneri Aria Sconosciuta Nuova Profumo di ignoto       Alessandro Fauno Spadotto   Photo credits: https://www.pinterest.it/pin/770748923700119157/

Read more

KA

Vorrei lasciare Tutto il resto E stare con te. Intimi. Fuori dal tempo Aldilà dello spazio Oltre preoccupazioni Oltre il quotidiano Sono. Solo se ci sei tu. Sei con me E io sono come me Sempre. Cadranno torri Scompariranno mari Nasceranno montagne E ancora saremo Qui. Insieme.     Alessandro Fauno Spadotto   Photo credits: …

Read more

Giasone

Al di sotto, Del visibile. Al di sotto, Del velo…. Cosa c’è? Tu lo senti. Ti solletica, ti chiama. Inquietudine… Scoperta… Curiosità… Fuoco… Senza fine. Ti arde da dentro, Inquieto. Qual’è la tua meta? Infinitamente oltre. Ogni limite, Ogni confine. Sulla strada… Solcando il mare…. Attraversando il bosco… Cosa ti guida?       Alessandro …

Read more

DEVA

Ali ampie e dai molti colori. Iridescenti. Avvolgono gli innocenti, Soccorrono gli inermi, Preservano gli indifesi. Genitore di tutti… Ricordati di te. Mentre ti prendi cura ed avvolgi, Mentre i ponti crollano, Mentre riscaldi ed accogli. Un urlo rieccheggia Urla di te. Parla dei tuoi spazi. Siamo tutti connessi tra noi. E indipendenti.   Alessandro Fauno …

Read more

Folgore

Risveglio. Ghiacciato. Sotto attacco. Valutazione e azione. Difendi, proteggi. Senza limiti, con tutto te stesso. E poi, ferito, ti ritiri. Per guarire i tuoi ricordi. Il cammino è lungo. Prendi arco e frecce. Spada per tagliare, separare, dividere. Antidoti, per i veleni dell’Essere. Con te anche la mappa ed un pugnale. E Fiducia. In ciò …

Read more

OLTRE

Assieme alle ossa di mia madre le mie ossa riposeranno, per lungo tempo. Strette. Nell’abbraccio di colei che volle tenermi con sè. Il suo amore per me andò oltre. Andò contro. Contro il volere di mio padre. che voleva abbandonarmi ancora in fasce, inerme e vulnerabile. Ora, siamo morti. E vicino alle spoglie materne ritrovo …

Read more

È allettante viaggiare leggero sulla superficie, sotto di te le profondità degli abissi… …quanto forte è per te la realtà? Forse non puoi scendere? Non puoi o non vuoi? Cosa non vuoi vedere? C’è un piccolo spiraglio. Attendi. Scendi nell’ombra. Gli occhi si abituano all’oscurità. Ora, ogni minimo barlume riflesso illumina la strada. E si …

Read more

A te che vaghi da secoli, ferita e contusa dalle esperienze e dagli incontri lungo la Via. Tempo immemore, accumulo di sofferenze, sopprusi….quanto e quanto hai sopportato. Quante cicatrici segnano il tuo corpo aggraziato e formoso, quanti pesi rallentano il tuo spirito nel suo incedere fiero e determinato. A te che vaghi, grazie. Che ti …

Read more

“Oggi non è solo la festa delle Donne. E’ la giornata che celebra la parte femminile dentro ciascuno di noi, uomo o donna che sia: permettiamole di esprimersi, con amore. Accogliamola senza paura: è parte di noi, tanto quanto quella maschile. Vanno celebrate entrambe, vivendole in maniera sana ed equilibrata.  Il nostro centro è l’essere completo, dotato …

Read more